Il dibattito che resta fuori dalle aule

8 giugno -

In un articolo di Lacetera e Macis si sosteneva che il pensiero unico in economia fosse una “favola” priva di fondamento. Ecco perché questo non è vero, a partire dall’insegnamento

 

Qualche settimana fa è stato pubblicato su pagina99 un articolo dal titolo “La favola del pensiero unico in economia”, in cui si cercava di smentire l’idea contenuta nel nostro manifesto che l’insegnamento dell’economia sia dominato da un “pensiero unico”, conosciuto a livello internazionale anche come mainstream. Il fulcro nella critica dei due autori di questo post sta nel fatto che negli ultimi 30 anni la disciplina  è  stata “caratterizzata da intensi dibattiti tra posizioni diverse, spesso radicalmente opposte”, anche nelle università più prestigiose del mondo. Insomma, l’idea di fondo è che un dibattito tra economisti effettivamente abbia avuto luogo -e lo ha ancora oggi- e pertanto la critica contenuta nel manifesto studentesco per il pluralismo nell’economia “è a dir poco affrettata”. Nel post qui presente cercheremo di  dimostrare come tali critiche siano fuorvianti e imprecise… [continua su pagina99]